mercoledì, luglio 11

Mappe JNX sul pc

Apro questo post per chiarire alcuni dubbi a riguardo su come poter visualizzare le mappe JNX autoprodotte oltre che sul gps anche sul pc, dato che spesso mi chiedete via mail dei chiarimenti in merito.

Allora ecco questa breve e semplice guida in modo da non dare nulla per scontato.
Vi spiego queste due alternative, sicuramente ce ne sono delle altre, anzi invito chiunque a segnalarmi il loro modo d'operare o integrare quanto sotto.

Si può utilizzare Basecamp o QLandkarteGT, ma ci sono altre vie, come ad esempio OKMAP che però non usandolo assolutamente preferisco non prenderlo in considerazione in questo post, anzi chi volesse fare una guida a riguardo sarei ben felice di pubblicarla.



Utilizzo con Basecamp.

Occorre avere installata la versione 3.1.3 o superiore.
Chi non lo avesse ancora installato può recuperarlo dal sito ufficiale Garmin a questo indirizzo:
http://www8.garmin.com/support/download_details.jsp?id=4435


Basecamp riconosce in automatico solo le jnx che risultano sul gps e ovviamente solo quando il nostro dispositivo è collegato al computer.
La via più semplice è quella quindi di copiarvi direttamente le jnx che vi servono sul gps, collegarlo al pc e poi trasferirle nell'elenco delle proprie collezioni in Basecamp (quest'ultimo punto lo vedremo meglio nel seguito di questo post).

In alternativa, specie se lavorate con una mole sostanziosa di mappe e volete evitare diversi passaggi di copia e incolla e stacca attacca gps, è quella di utilizzare una semplice chiavetta usb oppure fare in modo che Basecamp faccia riferimento sempre ad una specifica cartella, ovvero crearvi un'unità virtuale usb in modo da far credere a Basecamp di avere un dispositivo gps collegato.

Quindi chi possiede una chiavetta usb oppure una qualsiasi scheda di memoria e un lettore di schede è già a posto così e può saltare questo passaggio, gli altri devono provvedere alla creazione dell'unità virtuale.

Ci sono in rete dei semplici programmi free che aiutano in questo, vi suggerisco ImDisk Virtual Disk Driver  per il semplice fatto che occupa poco spazio  e supporta tutti i sistemi operativi Windows.

Per accedere al programma troverete  un'icona con lo stesso nome nel Pannello di controllo di Windows..

La prima cosa da fare è creare un disco virtuale di archiviazione rimovibile, quindi una volta aperto il programma clicchiamo su File --> Mount new virtual disk  (tasto scorciatoia ALT+N)

 
Nella nuova finestra che appare


ImDisk Virtual Disk Driver - impostazioni mount


selezionare una posizione sul disco rigido e il nome del file immagine che si vuole creare. Possiamo cambiare la lettera dell'unità da identificare o lasciare quella che viene assegnata di default.

Scriviamo nella casella sottostante le dimensioni del disco virtuale (ad esempio 4 Gigabyte) (NB: l'immagine occuperà tale spazio sul disco riigido)  e infine, è fondamentale selezionare mettendo il flag  su "Removable Media", perché se non si seleziona questa opzione il drive virtuale creato è come un disco rigido BaseCamp lo ignorerà.
 
L'unità appena creata va poi formatta in FAT32, basta selezionarla quindi per vedere il pulsante Format attivarsi.

ImDisk Virtual Disk Driver - elenco unità

e cliccare poi su "Avvia" per formattarla.

ImDisk Virtual Disk Driver - formattazione


Una volta creata la nostra unità basta che vi copiate all'interno il file Garmindevice.xml che potete recuperare dalla memoria interna del vostro gps.
In questo modo Basecamp all'avvio rileverà l'unità virtuale come se fosse a tutti gli effetti un GPS e provvederà a leggerne  il contenuto.

Basecamp e mappa JNX della Lessinia

Attenzione perchè Basecamp tenterà anche di aggiornare la versione di questo gps, se avete nella configurazione di Basecamp l'impostazione  della ricerca automatica dell'aggiornamento per il dispositivo attiva e vi darà un messaggio di errore che non potrà procedere.

Per fare in modo che la nostra unità virtuale sia sempre aggiornata, basta intervenire con un semplice editor di testo, quindi anche il banale notepad va bene,  sul file garmindevice.xml  e modificare il valore presente alla quinta riga all'interno del tag  <SoftwareVersion>380</SoftwareVersion>.

All'interno della cartella che simula il nostro gps creeremo la classica struttura di directory comune a tutti i gps Garmin e avremo una cosa del genere:
GarminDevice.xml    nella root
\Birdseye\   la cartella che contiene le nostre mappe jnx.
\GPX\   che contiene le nostre tracce, waypoint et etc..
...
...


Basecamp per evitare continuamente di leggere i file dall'unità gps reale o virtuale che sia,   provvede a salvare il contenuto nella cache in un percorso specifico, ma con un nome composto da una stringa alfanumerica di 8-4-4-4-12.jnx caratteri assegnati automaticamente da Basecamp in base ad un suo database interno.

cache di Basecamp in Windows7


Una volta letto il contenuto possiamo selezionare quello che ci interessa, clicchiamo col tasto destro e selezioniamo "Invia a..."e poi selezioniamo "Raccolta"

Basecmap - invio mappa jnx in "Mia collezione"

in modo così da non avere  più  bisogno della nostra unità per visualizzare le mappe.


Spesso si possono riscontrare disguidi con la visualizzazione delle mappe proprio riconducibili a problemi con  la cache di Basecamp e quindi risolvibili cancellandone semplicemente il contenuto e  procedendo poi alla rilettura dell'unità in questione.

In Windows XP il percorso della cache di Basecamp è:
C: \ Documents and Settings \ Utente \ Dati applicazioni \ Garmin \ BaseCamp DeviceJnxOverlays

In Windows 7:
C: \ Users \ Utente corrente \ AppData \ Local \ Garmin \ Basecamp \ DeviceJnxOverLays


Utilizzo di QLandkarteGT.

QLandKarteGT riconosce tranquillamente come formato i file di mappe JNX.
Lo potete scaricare a questo indirizzo:
http://www.qlandkarte.org/530747a0720dfbb0d/index.html

Una volta installato basta semplicemente  andare nel menù  File -- > Apri Mappa e selezionare la nostra mappa jnx.
Se andate ora nella lista mappe (potete premere il tasto scorciatoia F1)  vedete l'elenco delle  mappe caricate.
Non preoccupatevi se la vostra mappa può apparire sfuocata, è normale e questo dipende dal livello di zoom in cui siete al momento. Come ben sapete i livelli della jnx si attivano solo quando si entra nel specifico  livello di zoom, solo quindi quando quest'ultimo è attivato vedrete la  visualizzazione della vostra mappa correttamente.

E' più facile da capire che da spiegare.
Osservate la figura qui sotto:
QLandKarteGT e mappa JNX Lessinia

la mia mappa jnx in questione ha come  suo primo livello di zoom settato a 800 metri.
Ecco quindi come appare la visualizzazione della stessa ad 1km (immagine di sinistra ) e come è invece ben visibile ad uno zoom di 500 metri nel screenschot di destra una volta che il livello di zoom si è attivato.

Bene, per ora è tutto, se avete altri dubbi commentate!!!